Il Premio Cultura di Rete

Il Premio Cultura di Rete, fondato da Fabrizio Bellavista nel 1999 e organizzato inizialmente all’interno del Premio “Targa Oro della Comunicazione Pubblicitaria”, ha voluto assegnare un riconoscimento ai singoli personaggi che hanno particolarmente contribuito a dare valore aggiunto alla cultura digitale. Obiettivo del premio, sin dalla sua costituzione, è stato quello di mettere in luce l’eccellenza tra gli attori del processo di innovazione e valorizzare il talento come leva propulsiva del cambiamento nella rete.
I vincitori:
Prima edizione – 1999 - Giancarlo Livraghi di Gandalf.it
Seconda edizione – 2000 - Alberto Bregani (rivista Web Marketing Tool); Carmelo Stancapiano (associazione FERPI); sito Repubblica.it: premio speciale della giuria
Terza edizione – 2001 - Gianluca Dettori (Vitaminic.it) e Alberto Clavarino (Soloinrete.it)
Quarta edizione – 2002 - Renato Soru (Presidente di Tiscali), primo classificato; Elserino Piol (Vicepresidente Olivetti), secondo classificato; Federico Rampolla (Partner in Onetone Consulting), secondo classificato ex – aequo
Quinta Edizione - 2003 - Gianni Lombardi (Segretario ADCI), primo classificato; Elena Antognazza (Mlist) riceve una Menzione Onorevole
Sesta Edizione - 2005 - Layla Pavone, Presidente IAB Italia.
Settima Edizione - 2007 - Luca De Biase (Nova24,'Il Sole 24 ore', ‘Nòva24Review’, Nòva100’), e a pari merito, Beppe Grillo (blog beppegrillo.it)